Carrello 0
EnglishItalian

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Obiettivo Zootecnico sul bulldog, di Fabio Fioravanzi

49,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 07/12

Crepaldi Editore

SKU l-buldog

OBIETTIVO ZOOTECNICO SUL BULLDOG

Dati sul testo

– Prima edizione edita con il patrocinio del Circolo Italiano Bulldog
– Presentazione ufficiale del libro al Raduno di Campionato Sociale CIB del 29 settembre 2013
– 502 pagine
– 565 immagini (115 a colori) da tutto il mondo
– Copertina a colori illustrata dal Maestro Liberista Franco Cattapan
– Autore: Fabio Fioravanzi
– Commento allo standard del Presidente CIB Alberto Sanson
– Prefazione di Luca Zaia (Presidente della Regione Veneto, già Ministro delle Politiche Agricole)
– Premessa dell’on. Rodolfo Viola (medico veterinario)
– Partecipazione fotografica di Cesare Prandelli (commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio

Presentazione

Questo libro, con il patrocinio del Circolo Italiano Bulldog (associazione specializzata Enci), tratta concretamente della razza fornendo tutte le informazioni necessarie. L’autore per consentire la miglior convivenza spiega accuratamente le regole basilari dell’educazione, per far crescere questo “strano” cane fino a diventare un buon compagno nel mondo umano, dove deve vivere nel rispetto delle esigenze sociali. Vengono inoltre trattati argomenti medici essenziali per il Bulldog attuale, cioè le problematiche della respirazione derivanti dalla tipologia della testa brachicefala, nonché la fecondazione artificiale ed il parto assistito, che Fabio C. Fioravanzi, essendo tematiche scientifiche, ha fatto scrivere da veterinari specialisti.
Fiore all’occhiello di questo libro è comunque la trattazione di tutti i campioni proclamati in Italia ad iniziare addirittura dal 1973. A corredo c’è una vasta iconografia con tantissime foto dei più celebri esemplari dall’Italia e da molti allevatori di vari paesi del mondo in diversi continenti, fra cui quelli che stanno facendo la storia cinotecnica contemporanea di questa razza, inglesi compresi, oltre a campioni dall’archivio storico dell’autore. Un libro pertanto accurato e completo, anche grazie ai vari collaboratori di cui Fabio C. Fioravanzi si è avvalso. Vi hanno infatti collaborato importanti allevatori, come Alberto Sanson, Presidente del Circolo Italiano Bulldog, che ha tra l’altro curato il “commento allo standard” con un approccio non propriamente cinognostico ma morfologico/storico, descrivendo e soppesando ogni caratteristica alla luce dell’evoluzione che la conformazione del Bulldog ha avuto negli anni. Il presente libro è inoltre onorato dalla prefazione del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, già Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Dati sull’autore

Fabio C. Fioravanzi, autore di questo libro, conta nella sua personale bibliografia vari titoli. Questo è il suo secondo libro monografico sul Bulldog dopo una ventina d’anni dal primo. Ha inoltre pubblicato altri libri monografici sulle razze Pastore Belga, Samoiedo, Akita, Mastino Napoletano, Chihuahua, Papillon e Phalene, Cane Lupo Cecoslovacco, oltre ad un volume enciclopedico su tutte le razze di tipo Spitz. A tali libri va aggiunto un volume di storie di vita vissuta con dei singoli cani dal titolo «Io parlo, lui abbaia …ma questa è davvero tutta un’altra storia» con le prefazioni della famosa cantante Donatella Rettore e della nota Nobildonna Marina Ripa di Meana (entrambe cinofile ed amiche personali di Fabio C. Fioravanzi), pubblicato nel 2008 da «Danilo Zanetti Editore».

Fabio C. Fioravanzi quindi è uno scrittore professionalmente impegnato a fare della divulgazione cinofila una missione di correttezza e completezza rivolta al lettore che cerca informazioni a 360 gradi sulla razza prescelta, frutto della sua pluridecennale esperienza non solo come autore, ma soprattutto come allevatore. Titolare del noto allevamento con l’affisso «del Colle Ombroso», infatti alleva da sempre Pastori Belgi e Samoiedo, razze alle quali ha affiancato anche lo Spitz Finnico e prossimamente anche il Papillon. Fabio C. Fioravanzi appartiene ad una famiglia di origini nobiliari, il cui padre Conte Tarquinio Fioravanzi ha fondato l’ormai storico allevamento con l’affisso «di Colfosco» dando avvio alla selezione di Cani da Pastori Belgi e Samoiedo fin da quando l’autore di questo libro era bambino, con ciò spiegando la notevole esperienza accumulata in una vita intera dedicata alle due razze predilette. Lasciato l’affisso paterno, Fabio C. Fioravanzi ha fondato il proprio allevamento personale promulgando con il suo affisso l’opera di selezione iniziata in famiglia. Così l’allevamento di Fabio C. Fioravanzi conta due campioni mondiali, una cinquantina di campioni italiani ed una trentina di campioni esteri. L’allevamento «del Colle Ombroso» infatti ha esportato molti soggetti in vari paesi del mondo (anche oltreoceano).

Fabio C. Fioravanzi comunque si occupa anche del Bulldog e non soltanto di cinofilia e libri, perché è politologo/giornalista televisivo in tv private, con un passato anche in Mediaset e Rai. Lavora come conduttore di programmi politici nella Tv privata Antenna 3 Nordest. Politologo consacrato, ha ospitato nei programmi che conduce tutti i più noti politici italiani. Come giornalista televisivo ha lavorato in tante televisioni private di tutto il Nord Italia (Tele Lombardia, Tele Alto Veneto, Tele Friuli, Tele Nova, Tele Arena, Tele Genova, Tele Nord Est, GRP Piemonte), tra le quali spicca Rete 4. Per la televisione inoltre è stato co-autore con Antonio Lubrano e Michele Guardì del programma di RAI 2 «Mattina in famiglia» dove si è occupato di animali e ha preso parte a programmi di successo della rete quali «L’Italia sul 2» e «Sereno Variabile». Il suo ormai lungo passato professionale conta occupazioni anche in radio, carta stampata, spettacoli e perfino cinema. Ha scritto e si è occupato di animali (cani compresi) non solo in televisione, ma anche su giornali quotidiani e riviste periodiche. Ultimamente è balzato alla notorietà per essere stato più volte ospite di «Striscia la notizia» di Canale 5 e dall’aver partecipato come giurato alla trasmissione «Velone» sempre per la rete ammiraglia di Mediaset.

OBIETTIVO ZOOTECNICO SUL BULLDOG

Dati sul testo

– Prima edizione edita con il patrocinio del Circolo Italiano Bulldog
– Presentazione ufficiale del libro al Raduno di Campionato Sociale CIB del 29 settembre 2013
– 502 pagine
– 565 immagini (115 a colori) da tutto il mondo
– Copertina a colori illustrata dal Maestro Liberista Franco Cattapan
– Prezzo di copertina Euro 49,00 (più eventuali spese di spedizione)
– Autore: Fabio Fioravanzi
– Commento allo standard del Presidente CIB Alberto Sanson
– Prefazione di Luca Zaia (Presidente della Regione Veneto, già Ministro delle Politiche Agricole)
– Premessa dell’on. Rodolfo Viola (medico veterinario)
– Partecipazione fotografica di Cesare Prandelli (commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio

Presentazione

Questo libro, con il patrocinio del Circolo Italiano Bulldog (associazione specializzata Enci), tratta concretamente della razza fornendo tutte le informazioni necessarie. L’autore per consentire la miglior convivenza spiega accuratamente le regole basilari dell’educazione, per far crescere questo “strano” cane fino a diventare un buon compagno nel mondo umano, dove deve vivere nel rispetto delle esigenze sociali. Vengono inoltre trattati argomenti medici essenziali per il Bulldog attuale, cioè le problematiche della respirazione derivanti dalla tipologia della testa brachicefala, nonché la fecondazione artificiale ed il parto assistito, che Fabio C. Fioravanzi, essendo tematiche scientifiche, ha fatto scrivere da veterinari specialisti.
Fiore all’occhiello di questo libro è comunque la trattazione di tutti i campioni proclamati in Italia ad iniziare addirittura dal 1973. A corredo c’è una vasta iconografia con tantissime foto dei più celebri esemplari dall’Italia e da molti allevatori di vari paesi del mondo in diversi continenti, fra cui quelli che stanno facendo la storia cinotecnica contemporanea di questa razza, inglesi compresi, oltre a campioni dall’archivio storico dell’autore. Un libro pertanto accurato e completo, anche grazie ai vari collaboratori di cui Fabio C. Fioravanzi si è avvalso. Vi hanno infatti collaborato importanti allevatori, come Alberto Sanson, Presidente del Circolo Italiano Bulldog, che ha tra l’altro curato il “commento allo standard” con un approccio non propriamente cinognostico ma morfologico/storico, descrivendo e soppesando ogni caratteristica alla luce dell’evoluzione che la conformazione del Bulldog ha avuto negli anni. Il presente libro è inoltre onorato dalla prefazione del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, già Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Dati sull’autore

Fabio C. Fioravanzi, autore di questo libro, conta nella sua personale bibliografia vari titoli. Questo è il suo secondo libro monografico sul Bulldog dopo una ventina d’anni dal primo. Ha inoltre pubblicato altri libri monografici sulle razze Pastore Belga, Samoiedo, Akita, Mastino Napoletano, Chihuahua, Papillon e Phalene, Cane Lupo Cecoslovacco, oltre ad un volume enciclopedico su tutte le razze di tipo Spitz. A tali libri va aggiunto un volume di storie di vita vissuta con dei singoli cani dal titolo «Io parlo, lui abbaia …ma questa è davvero tutta un’altra storia» con le prefazioni della famosa cantante Donatella Rettore e della nota Nobildonna Marina Ripa di Meana (entrambe cinofile ed amiche personali di Fabio C. Fioravanzi), pubblicato nel 2008 da «Danilo Zanetti Editore».

Fabio C. Fioravanzi quindi è uno scrittore professionalmente impegnato a fare della divulgazione cinofila una missione di correttezza e completezza rivolta al lettore che cerca informazioni a 360 gradi sulla razza prescelta, frutto della sua pluridecennale esperienza non solo come autore, ma soprattutto come allevatore. Titolare del noto allevamento con l’affisso «del Colle Ombroso», infatti alleva da sempre Pastori Belgi e Samoiedo, razze alle quali ha affiancato anche lo Spitz Finnico e prossimamente anche il Papillon. Fabio C. Fioravanzi appartiene ad una famiglia di origini nobiliari, il cui padre Conte Tarquinio Fioravanzi ha fondato l’ormai storico allevamento con l’affisso «di Colfosco» dando avvio alla selezione di Cani da Pastori Belgi e Samoiedo fin da quando l’autore di questo libro era bambino, con ciò spiegando la notevole esperienza accumulata in una vita intera dedicata alle due razze predilette. Lasciato l’affisso paterno, Fabio C. Fioravanzi ha fondato il proprio allevamento personale promulgando con il suo affisso l’opera di selezione iniziata in famiglia. Così l’allevamento di Fabio C. Fioravanzi conta due campioni mondiali, una cinquantina di campioni italiani ed una trentina di campioni esteri. L’allevamento «del Colle Ombroso» infatti ha esportato molti soggetti in vari paesi del mondo (anche oltreoceano).

Fabio C. Fioravanzi comunque si occupa anche del Bulldog e non soltanto di cinofilia e libri, perché è politologo/giornalista televisivo in tv private, con un passato anche in Mediaset e Rai. Lavora come conduttore di programmi politici nella Tv privata Antenna 3 Nordest. Politologo consacrato, ha ospitato nei programmi che conduce tutti i più noti politici italiani. Come giornalista televisivo ha lavorato in tante televisioni private di tutto il Nord Italia (Tele Lombardia, Tele Alto Veneto, Tele Friuli, Tele Nova, Tele Arena, Tele Genova, Tele Nord Est, GRP Piemonte), tra le quali spicca Rete 4. Per la televisione inoltre è stato co-autore con Antonio Lubrano e Michele Guardì del programma di RAI 2 «Mattina in famiglia» dove si è occupato di animali e ha preso parte a programmi di successo della rete quali «L’Italia sul 2» e «Sereno Variabile». Il suo ormai lungo passato professionale conta occupazioni anche in radio, carta stampata, spettacoli e perfino cinema. Ha scritto e si è occupato di animali (cani compresi) non solo in televisione, ma anche su giornali quotidiani e riviste periodiche. Ultimamente è balzato alla notorietà per essere stato più volte ospite di «Striscia la notizia» di Canale 5 e dall’aver partecipato come giurato alla trasmissione «Velone» sempre per la rete ammiraglia di Mediaset.