Carrello 0
EnglishItalian

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Libri cinofili


​​​​​​​
Il pastore tedesco in parole e immagini, di Max Von Stephanitz -4%

Il pastore tedesco in parole e immagini, di Max Von Stephanitz

€ 25,00 € 24,00

VOLUME 1 IL CANE DA PASTORE E IL CANE CUSTODE: LORO ORIGINE E RELAZIONE EDIZIONE ITALIANA DEL CENTENARIO 1921-2021 228 pagine  Autore: Max von Stephanitz Traduzione di Federico Torresan Questo libro è l’edizione italiana del primo dei sei volumi che compongono la storica monumentale opera omnia dell’autore Max von Stephanitz sul Cane da Pastore Tedesco. La prima edizione in lingua originale tedesca, pur non ancora completa, risale al 1901. L’edizione italiana è stata però tratta dalla sesta edizione revisionata del 1921 ed è per questo che con il primo volume festeggiamo il Centenario. La sesta edizione originale revisionata è la più completa, grazie al contenuto enciclo- pedico. Quest’opera rappresenta il massimo punto di riferimento storico per il Cane da Pastore Tedesco ed è logicamente ritenuta la “Bibbia” della razza, anche e specialmente perché Max von Stephanitz è ritenuto il “Padre” della razza, essendo il pioniere che si è prodigato per conformarla e svilupparla all’inizio della selezione cinofila, sempre tenendola sotto controllo nel confronto zootecnico con i soggetti da lavoro dei pastori. L’appassionato cinofilo in generale, ma soprattutto il pastorista, potrà rendersi conto del mondo di un secolo fa in cui Max von Stephanitz ebbe ad operare per sviluppare il Pastore Tedesco pionieristico, che poi tante e varie trasformazioni ha avuto percorrendo i decenni fino all’epoca moderna, la cui diffusione planetaria ha consacrato questa razza come la più famosa tra tutte. Leggendo il testo di Max von Stephanitz ci si può rendere conto della sua elevata cultura in materia cinotecnica già a quei tempi e dell’esperienza maturata sui cani da pastore esistenti nei vari Paesi del mondo. Proprio questo primo volume offre la panoramica completa di ogni razza da pastore che il “Padre” del Pastore Tedesco studiò sul campo per delle comparazioni che gli furono utili a comprendere la situazione di un secolo fa e la conseguente collocazione della Sua razza, che il lettore odierno troverà piuttosto stimolante dal punto di vista storico, potendo confrontare i modelli morfologici dei cani da lavoro di allora con quelli alquanto diversi che sono diventati oggi. Si tratta quindi di un’occasione unica per la letteratura in lingua italiana, poiché questo primo volume non è mai stato tradotto e pubblicato in precedenza nel nostro Paese. Max von Stephanitz (1864-1936), autore di questo libro, nacque e morì a Dresda. Appartenente ad una famiglia di alto ceto sociale, intraprese la carriera d’ufficiale nell’esercito prussiano, congedandosi nel 1890 con il grado di “capitano di cavalleria”. Dopo il congedo, ancora giovanissimo, si dedicò a tempo pieno alla creazione del Cane da Pastore Tedesco nazionale attraverso lo studio dei vari ceppi di cani da gregge locali presenti in Germania, forte delle conoscenze di biologia che apprese all’inizio della sua carriera militare durante il servizio svolto all’Istituto di medicina veterinaria di Berlino. Acquistò per una grossa cifra Hector-Linksrhein, ritenendolo il capostipite ideale, che poi denominò Horand von Grafrath (dandogli il suo affisso), divenuto il primo Pastore Tedesco iscritto al libro genealogico (SZ). Nel 1899 fondò la SV divenendone il primo presidente e ricoprendo la carica fino al 1935. INDICE Presentazione…………………………………………………………pag. 5 Note storiche………………………………………………………….pag. 9 Prefazione dell’autore alla sesta edizione…………………………...pag. 13 Il cane da pastore e il cane custode: loro origine e relazione……….pag. 15

Dettagli Aggiungi al carrello

24,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Addestramento del cane da difesa per la protezione personale, Helmut Raiser -6%

Addestramento del cane da difesa per la protezione personale, Helmut Raiser

€ 24,00 € 22,50

i libri vengono consegnati approssimativamente entro dieci giorni dal pagamento La casa editrice “Antonio Crepaldi Editore” presenta il libro DER SCHUTZHUND ADDESTRAMENTO DEL CANE DA DIFESA PER LA PROTEZIONE PERSONALE EDIZIONE ITALIANA 142 pagine  Autore: Helmut Raiser Traduzione di Giada Giambastiani Questa è l’edizione italiana dell’omonimo titolo dell’autore Helmut Raiser uscito in prima edizione in lingua originale tedesca nel 1979. Questo libro è un classico della letteratura cinofila tedesca, sia per quanto concerne la razza del Pastore Tedesco, ma anche per tutto il settore dell’addestramento dei cani da difesa e utilità sottoposti alle prove di lavoro inerenti. L’edizione in inglese del 1996, a cura di Armin Winkler, ha poi decretato il successo internazionale del testo di Helmut Raiser. La presente edizione in lingua italiana è stata peraltro ottenuta dalla traduzione del testo inglese a cura di Giada Giambastiani (con la preziosa collaborazione dell’addestratore Giacomo Scoccia). La traduzione italiana è stata impostata per essere comprensibile anche ai non professionisti del settore, affinché il metodo di addestramento profuso da Helmut Raiser possa essere applicato sul campo di lavoro in maniera utile per tutti. Il testo didattico di Raiser è molto dettagliato sugli elementi necessari per condurre un addestramento che al termine dell’iter preparatorio fornisca un cane da difesa per la protezione personale efficiente al massimo. Il primo capitolo inizia logicamente dalle basi genetiche che devono trasmettere le pulsioni innate necessarie ad un cane per affrontare il lavoro di difesa che l’addestramento deve plasmare durante le varie sedute di preparazione. Il proseguimento del testo didattico entra poi nel secondo capitolo in cui l’autore illustra i concetti base e le leggi dell’etologia per comprendere anche le azioni, le reazioni e gli atti che il cane pone in essere nel lavoro di difesa. Proprio per questo il susseguente terzo capitolo prende in esame le leggi dell’apprendimento utilizzate dal cane attraverso il condizionamento classico e quello operante. L’iter addestrativo richiede poi l’aumento della pulsione predatoria che l’autore affronta nel quarto capitolo, cominciando col creare la motivazione attraverso la stimolazione e le sfide che incentivano il cane ad avanzare nelle fasi di addestramento. Il sesto ed ultimo capitolo entra infine nel vivo dell’addestramento in quanto avviato alla conclusione per ottenere il risultato finale di un cane da difesa efficiente. Ecco che le conclusioni dell’autore stabiliscono finalmente tutto il percorso addestrativo che rende questo libro un punto di riferimento del settore dell’utilità e difesa tuttora indispensabile per raggiungere il miglior risultato. A corredo del testo didattico c’è una cospicua galleria fotografica esplicativa, che riporta le immagini originali ritraenti tutte le fasi più importanti dell’addestramento dei cani da difesa per la protezione personale promulgato da Helmut Raiser, affinché l’illustrazione dia appoggio concreto alla spiegazione. Helmut Raiser, autore di questo libro, è nato in Germania nel 1952 e pratica lo sport cinofilo fin dal 1966. Socio SV dal 1974 al 2007. Ha partecipato all’annuale Campionato di Lavoro SV, massima manifestazione al mondo di addestramento del Pastore Tedesco, ben 22 volte dal 1978 al 2006 con 7 pastori tedeschi diversi, vincendo il titolo 3 volte con Vargo vom Seebachtal nel 1979, Drechsler vom Warnaulal nel 1982 e Falco vom Güldenen Winkel nel 2004. Approdato alla RSV2000 ne è diventato giudice. Nel 2008 ai “Masters World Dog Sport Tournament” per pastori tedeschi negli USA ha ottenuto il titolo di “Master of the Masters” e nel 2015 ha vinto il Campionato Mondiale di Lavoro RSV con Kustmarkens Dame. ​​​​​​​INDICE Presentazione…………………………………………………………………….pag. 5 Premessa…………………………………………………………………………pag. 9 Introduzione…………………………………………………………………….pag. 11 Parte 1………………………………………………………………………….pag. 13 Capitolo 1 – Pulsioni innate necessarie per il lavoro di difesa………………...pag. 13 A. Pulsione predatoria………………………………………………………pag. 13 B. Comportamento di difesa e di evitamento……………………………….pag. 14 1) Pulsione difensiva…………………………………………………….pag. 14 2) Comportamento di evitamento……………………………………….pag. 15 3) Stimoli minacciosi ed altri stimoli innescanti il comportamento di dife- sa……………………………………………………………………..pag. 16 4) Canalizzare il comportamento di difesa e di evitamento…………….pag. 18 5) Distanza di fuga, critica e soggettiva…………………………………pag. 19 C. Pulsione aggressiva………………………………………………………pag. 20 D. Pulsione combattiva……………………………………………………...pag. 24 Capitolo 2 – Concetti base e leggi dell’etologia……………………………….pag. 27 A. Appetenza, stimolo-chiave, azione istintiva, azione finale e pulsione-gui- da………………………………………………………………………...pag. 27 B. Minima reazione e atto volontario……………………………………….pag. 28 C. Comportamento conflittuale……………………………………………..pag. 29 D. Sommatoria di stimoli……………………………………………………pag. 32 E. Esaurimento azione-specifico e stimolo-specifico………………………pag. 33 Capitolo 3 – Leggi dell’apprendimento da parte del cane……………………..pag. 35 A. Condizionamento classico……………………………………………….pag. 35 B. Condizionamento operante………………………………………………pag. 36 Parte 2………………………………………………………………………….pag. 41 Capitolo 4 – Aumento della pulsione predatoria………………………………pag. 41 A. Creare la motivazione attraverso la stimolazione e le sfide……………..pag. 42 B. Il primo morso…………………………………………………………...pag. 48 C. Il trasferimento sulla manica…………………………………………….pag. 52 D. L’attacco…………………………………………………………………pag. 63 E. Insegnare al cane a combattere con il figurante…………………………pag. 69 F. Finalità dell’aumento della pulsione predatoria…………………………pag. 74 Capitolo 5 – Aumento della pulsione difensiva………………………………..pag. 77 A. Aumentare lo stress psicologico combattendo per la preda e sfruttando le insicurezze……………………………………………………………….pag. 78 B. Difendersi dal figurante………………………………………………….pag. 81 1) Minacciare cane e conduttore………………………………………...pag. 81 2) Minacciare il cane legato……………………………………………..pag. 82 3) Contrastare il comportamento di difesa o attaccare il cane…………..pag. 84 C. Incanalare il comportamento di difesa nella pulsione predatoria………..pag. 87 Capitolo 6 – Addestramento…………………………………………………...pag. 95 A. Affronto e abbaio………………………………………………………...pag. 95 1) Bloccare l’accesso alla preda tramite il guinzaglio…………………..pag. 98 2) Bloccare l’accesso alla preda tramite il figurante……………………pag. 99 3) Permettere al cane di attaccare……………………………………...pag. 104 4) Difendersi…………………………………………………………...pag. 104 5) Riduzione degli aiuti e addestramento con ulteriori difficoltà……...pag. 105 B. L’esercizio “lascia”……………………………………………………..pag. 106 1) Lasciare la “preda morta”…………………………………………...pag. 106 2) Nel revier al guinzaglio……………………………………………..pag. 107 3) Nel revier senza guinzaglio…………………………………………pag. 107 4) Senza revier…………………………………………………………pag. 111 C. La ricerca nel revier…………………………………………………….pag. 115 1) Focalizzare sui revier………………………………………………..pag. 115 2) Dare sicurezza fino a quando il cane cerca rapidamente……………pag. 116 3) Addestrare al richiamo……………………………………………...pag. 117 4) La ricerca forzata nel revier…………………………………………pag. 118 Conclusioni…………………………………………………………………...pag. 125

Dettagli Aggiungi al carrello

22,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Obiettivo zootecnico sul rottweiler, di Fabrizio Bonanno -6%

Obiettivo zootecnico sul rottweiler, di Fabrizio Bonanno

€ 36,00 € 33,80

PER QUESTO PRODOTTO NON è POSSIBILE L'ACQUISTO IN CONTRASSEGNO, TEMPI DI CONSEGNA DI CIRCA 10 GIORNI DALL'ACCREDITO La casa editrice “Antonio Crepaldi Editore” presenta il libro   OBIETTIVO ZOOTECNICO SUL ROTTWEILER   EVOLUZIONE IN CANE DA DIFESA     338 pagine    Autore: Fabrizio Bonanno   Questo libro tratta tutte le tematiche necessarie per conoscere il Rottweiler e allevarlo con responsabilità zootecnica. Il testo inizia percorrendo la storia del Rottweiler dalle origini della razza perché la conoscenza della sua genesi è basilare per comprenderla nel significato che ne ha decretato lo sviluppo fino ai giorni nostri, pur nell’evoluzione da bovaro in cane da difesa. L’autore, poi, che ha giudicato tanti soggetti di questa razza, ne analizza le peculiarità caratteriali che la rendono eccellente nel lavoro di utilità e difesa. Lo standard morfologico attuale viene qui commentato da Francesco Biondolillo, per avere il punto di vista di un giudice specialista della razza. Tutti gli altri capitoli completano il quadro delle informazioni fornite da un autore che sulla base della sua ultracinquantennale esperienza come allevatore e giudice di prove di lavoro è una garanzia non solo per il neofita ma anche per il cinofilo più navigato.   Fabrizio Bonanno, autore di questo libro, è imprenditore agricolo come produttore cinotecnico, giornalista, scrittore e giudice ENCI / FCI di prove di lavoro per cani di utilità e difesa e protezione civile. Titolare dal 1968 dell’allevamento professionale di Riesenschnauzer neri e Leonberger “di Roccascu-ra”; dal 1979 coadiuva la moglie nella selezione del Bolognese con l’affisso “di Platino Iridio” e dal 1996 sta recuperando il Volpino Italiano di colore rosso con il suo affisso. Già redattore, articolista e curatore di rubriche della storica rivista “Work Dogs / Cani Utili”, è autore di vari libri cinofili, comprese molte monografie su diverse razze, oltre che di un romanzo. Negli anni Settanta è stato il primo presidente del Club Italiano Bovaro delle Fiandre. Socio fondatore e presidente fin dalla fondazione dell’associazione nazionale (ATAVI) e senior president dell’unio-ne mondiale (UMAVI) del Volpino Italiano. Componente del comitato razze italiane ENCI.   INDICE   – Presentazione pag. 5 – Profilo dell’autore pag. 9 – Genesi del Rottweiler pag. 15 – Peculiarità caratteriali pag. 31 – Standard retrospettivi pag. 39 – Standard degli anni Quaranta pag. 40 – Standard degli anni Sessanta pag. 43 – Standard attuale pag. 45 – Commento allo standard (a cura di Francesco Biondolillo) pag. 73 – Glossario dell’addestramento pag. 97 – Glossario cinotecnico pag. 115 – Addestramento del Rottweiler pag. 149 – L’acquisto del cucciolo pag. 199 – Iniziative zootecniche del club di razza pag. 215 – Il Rottweiler in Italia pag. 225 – La cinofilia ufficiale pag. 233 – La presentazione nelle esposizioni canine pag. 245 – La conduzione nelle prove di lavoro pag. 253 – Note sul gravidanza e parto pag. 267 – Obiettivo dell’allevatore pag. 293      

Dettagli Aggiungi al carrello

33,80

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Ricordi di Vita tra caccia e cinofilia storia-racconto di una passione tumultuosa travolgente come l'amore, Giulio Rugna -8%

Ricordi di Vita tra caccia e cinofilia storia-racconto di una passione tumultuosa travolgente come l'amore, Giulio Rugna

€ 26,00 € 24,00

La casa editrice “Antonio Crepaldi Editore” presenta il libro RICORDI DI VITA TRA CACCIA E CINOFILIA STORIA-RACCONTO DI UNA PASSIONE TUMULTUOSA IMPETUOSA TRAVOLGENTE COME L’AMORE 206 pagine – Autore: Giulio Rugna (con la testimonianza documentale sui segugi del giudice ENCI / FCI Tommaso Cianflone) Questo libro aggiunge una sorta di appendice all’opera omnia “Vademecum del cinofilo” dell’autore Giulio Rugna e un ulteriore tassello al suo “testamento spirituale”, sempre con lo stesso spessore letterario, stavolta attraversando ricordi di vita tra la caccia e la cinofilia, proponendo una storia che racconta una passione che lo ha profondamente impegnato per alcuni decenni. Il presente volume non è però dedicato solo ai cani da ferma, come il “Vademecum”, ma anche ai cani da seguita, con allegata testimonianza documentale del compianto Tommaso Cianflone, amico e collega giudice ENCI / FCI dell’autore. La storia così è ampliata con vari capitoli dedicati ai segugi che raccontano un’altra realtà venatoria in cui l’Italia eccelle. Il volume viene infatti concluso con tre documenti sui cani da seguita nelle prove di lavoro, particolarmente su lepre, scritti appunto da Tommaso Cianflone, che rappresentano la tradizione segugistica italiana. Un libro dunque che racconta uno spaccato di vita cinofilo-venatoria tra cani da ferma e cani da seguita in cui l’appassionato non solo cacciatore può identificarsi nella passione tumultuosa, impetuosa e travolgente come l’amore. Giulio Rugna, autore di questo libro, conta una lunga esperienza di alcuni decenni come cacciatore, allevatore e praticante delle varie prove di lavoro nazionali ed internazionali dei cani da ferma e da seguita. Proprio per le prove di lavoro dei cani da ferma è diventato Esperto Giudice Ufficiale ENCI / FCI. Ha inoltre svolto la mansione di Delegato dell’ENCI non solo nelle prove di lavoro dei cani da ferma ma anche nelle esposizioni. Tra le varie cariche ricoperte in cinofilia è stato Presidente per tantissimi anni del Gruppo Cinofilo Sidernese di Siderno (RC), fondato da Lucrezio Misuraca; nonché Consigliere nel Consiglio Cinofilo Regionale dell’ENCI della Calabria. Ricoperte cariche anche nella Federcaccia, dove è stato Presidente di sezione e Consigliere provinciale. Come autore ha pubblicato anche l’opera in due volumi “Vademecum del cinofilo” sulla cinognostica e sui cani da ferma, sempre con la casa editrice “Antonio Crepaldi Editore”. INDICE Dedica pag. 7 Presentazione pag. 9 Profilo dell’autore pag. 11 Prefazione di Giuseppe Bonavita pag. 13 Premessa pag. 15 Introduzione pag. 21 PARTE 1 Capitolo 1 L’arte di condurre i cani pag. 25 Appunti di cinofilia: lo standard pag. 29 Armonia d’insieme pag. 33 I movimenti del rachide pag. 39 Conclusioni sugli appunti pag. 43 Capitolo 2 Repetita juvant pag. 53 Capitolo 3 Differenza fra passo, trotto e galoppo pag. 65 Capitolo 4 Conformazione, costituzione, indici e modelli pag. 67 Capitolo 5 Trasformismo cinotecnico pag. 71 Capitolo 6 La bellezza delle razze pag. 75 Capitolo 7 Riflessioni sulla selezione (Charles Darwin) pag. 85 Capitolo 8 Elementi di valutazione sui quali basare il giudizio pag. 91 Capitolo 9 Caccia alla seguita pag. 99 Capitolo 10 La caccia più bella pag. 105 Le doti del segugio pag. 107 Il lavoro del segugio pag. 119 Capitolo 11 La lepre pag. 133 Ascoltare o – meglio – non ascoltare pag. 139 Capitolo 12 Conoscenza del cane pag. 143 Capitolo 13 Situazione zootecnica pag. 161 Nuove verifiche in funzione dei criteri selettivi pag. 163 PARTE 3 Capitolo 14 Giamberga dal 1980 al 2001 pag. 167 APPENDICE Lettera all’Assemblea dei Giudici di cani da seguita di Tommaso Cianflone………………………………………………pag. 171 Relazione per l’Assemblea dei Giudici di cani da seguita di Tommaso Cianflone……………………………………pag. 173 Relazione di giudizio tecnico in prova su lepre di Tommaso Cianflone………………………………………………pag. 179 Bibliografia……………………………………………pag. 185

Dettagli Aggiungi al carrello

24,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Il libro del Border Collie, di Francesca Balducci -13%

Il libro del Border Collie, di Francesca Balducci

€ 40,00 € 35,00

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile ​​​​​​​Il libro del Border Collie di Francesca Balducci Edizioni di Mezzanotte Rilegato, 408 pagine, 296 illustrazioni: a colori e b/n   Presentazione A lungo atteso dagli appassionati è finalmente disponibile il libro di Francesca Balducci, l’opera italiana più completa sul Border Collie. La razza è analizzata nei suoi diversi aspetti, dalle origini ai giorni nostri, in Italia e nel mondo. La storia, lo standard, l’agility e gli altri sport cinofili, le esposizioni di bellezza, lo sheepdog, l’allevamento, la scelta e l’ educazione del cucciolo: ogni singolo aspetto è descritto con accuratezza e competenza per soddisfare la curiosità di neofiti ed appassionati. Indice Prefazione Prof. Luigi Guidobono Cavalchini pag. 7 Introduzione pag. 9 Ringraziamenti pag. 11 Capitolo I – La storia della razza Il cane da pastore pag. 26 Le origini della razza pag. 29 I primi riferimenti pag. 30 Il nome pag. 33 Le tipologie pag. 34 I primi sheepdog trials pag. 35 L’ISDS pag. 37 Old Hemp pag. 38 I grandi cani da pastore pag. 39 I primi arrivi nel continente oceanico pag. 47 Il riconoscimento ufficiale della razza pag. 48 Le principali linee da esposizione inglesi pag. 50 Le principali linee da esposizione australiane pag. 65 Le principali linee da esposizione neozelandesi pag. 72 Il border collie negli USA pag. 78 Il border collie in Europa pag. 80 Capitolo II – Gli Standard Aspetto generale pag. 95 Caratteristiche pag. 96 Temperamento pag. 96 Testa e cranio pag. 97 Occhi pag. 99 Orecchie pag. 99 Dentatura pag. 99 Collo pag. 100 Anteriore pag. 100 Corpo pag. 101 Posteriore 101 Piedi pag. 102 Coda pag. 102 Andatura pag. 102 Mantello pag. 103 Colore pag. 104 Altezza pag. 104 Difetti pag. 105 Nota pag. 105 Capitolo III – Commento allo standard Aspetto generale pag. 108 Caratteristiche e temperamento pag. 109 La testa pag. 110 Gli occhi pag. 113 Le orecchie pag. 115 I denti pag. 118 Il collo 118 Gli arti anteriori pag. 118 Il tronco pag. 119 Gli arti posteriori pag. 121 I piedi pag. 121 La coda pag. 122 Il movimento pag. 123 Il mantello pag. 125 Capitolo IV – I colori del border collie Cenni di genetica pag. 130 Il nero e bianco pag. 132 Il marrone e bianco pag. 133 Tricolori, sabbia e saddle pag. 134 Il “rosso australiano” o fulvo pag. 135 I colori diluiti: blu, lilac e crema pag. 137 I merle pag. 139 Il brindle pag. 142 La distribuzione del bianco e il white factoring pag. 142 Il ticking pag. 144 La tabella dei colori nel border collie pag. 145 Capitolo V – La scelta del cucciolo Border collie: si o no? pag. 148 L’allevatore pag. 150 La salute del cucciolo pag. 152 La scelta caratteriale pag. 154 La scelta morfologica pag. 157 Capitolo VI – L’educazione Il rapporto con il cucciolo pag. 162 La socializzazione pag. 164 Educazione e addestramento pag. 166 L’apprendimento e il rinforzo pag. 166 La sensibilità del border collie pag. 169 L’educazione alla pulizia pag. 169 Il nome e il richiamo pag. 170 Il guinzaglio pag. 171 Il gioco pag. 172 Il riporto pag. 173 “Seduto”, “Terra”, “In piedi” pag. 174 “Resta” pag. 176 L’utilità del box pag. 177 L’abitudine all’automobile pag. 178 Capitolo VII – Il lavoro con le pecore Istinto e lavoro pag. 182 L’educazione del cucciolo pag. 185 I primi comandi pag. 186 L’approccio con le pecore pag. 188 Il primo stadio dell’addestramento pag. 190 Il balance pag. 192 Il riporto in linea retta pag. 194 Come bye ed Away to me pag. 195 L’impostazione della ricerca o outrun pag. 197 Il driving pag. 200 I comandi fischiati pag. 205 Lo shedding e il Look back pag. 205 Il penning pag. 207 Il percorso di gara pag. 208 Il brace work pag. 210 Le prove ISDS pag. 211 Le prove riconosciute dall’ENCI pag. 212 A. Regolamento generale delle prove di lavoro per cani su ovini pag. 213 B. Regolamento percorso inglese pag. 218 C. Regolamento test di lavoro su gregge (TLG) per border collie pag. 225 Capitolo VIII – La versatilità del border collie L’obedience pag. 229 L’agility pag. 231 L’utilità pag. 238 Il flyball pag. 239 Il freestyle pag. 240 Il frisbee pag. 241 Il cane da soccorso pag. 242 La ricerca in acqua pag. 244 Il cane poliziotto pag. 244 La caccia pag. 245 Cani guida pag. 245 La dog therapy pag. 246 Lo sleddog pag. 250 Il cane da tartufo pag. 254 Attestazioni di versatilità 254 Capitolo IX – Il cane da esposizione Il cucciolo e il condizionamento al ring pag. 258 La stazione e il movimento pag. 261 La cura del mantello e la preparazione per lo show pag. 261 Il ring pag. 264 Esposizioni e campionati pag. 265 Capitolo X – Allevamento e selezione Le responsabilità dell’allevatore pag. 271 Il lavoro dell’allevatore pag. 272 Dualismo e selezione pag. 273 Metodi di allevamento pag. 283 Capitolo XI – La cucciolata La femmina e il ciclo estrale pag. 288 Lo stallone pag. 290 L’accoppiamento pag. 291 La gestazione pag. 293 I preparativi del parto pag. 297 Il parto pag. 299 Il periodo neonatale pag. 301 Lo svezzamento pag. 302 Alla scoperta del mondo pag. 304 Capitolo XII – Le malattie ereditarie Incidenza delle patologie pag. 310 Oculopatie ereditarie pag. 313 Displasia dell’anca pag. 317 Osteocondrite dissecante pag. 322 Epilessia pag. 323 Lipofuscinosi Ceroide (CL) pag. 326 TNS (Trapped Neutrophil Sindrome) pag. 327 Sordità pag. 328 Capitolo XIII – Il border collie in Italia La diffusione della razza pag. 332 Chi sono i nostri border collie pag. 333 Associazioni e Raduni pag. 334 I primi allevamenti pag. 343 I cani delle meraviglie pag. 360 Sun Shonik pag. 366 Capitolo XIV – Galleria di Campioni Campioni Italiani di Bellezza pag. 370 Campioni Internazionali di Bellezza pag. 383 Campioni Italiani di Agility pag. 385 Campioni Italiani di Obedience pag. 389 Campioni Riproduttori pag. 390 Indice delle letture pag. 395 Riferimenti bibliografici pag. 399

Dettagli Aggiungi al carrello

35,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Origine del cane e storia verso il molosso attuale  Antonio Crepaldi -5%

Origine del cane e storia verso il molosso attuale Antonio Crepaldi

€ 44,00 € 41,80

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile   Circa 10 giorni per la consegna ​​​​​​​Spedizione inclusa Editore: Crepaldi Edizione: 2 Anno edizione: 2012 Pagine: 450 p., ill. EAN: 9788896635247 ​​​​​​​Questo libro, giunto alla seconda edizione riveduta ed aggiornata con appendici di nuovi testi e foto sviluppa ampliamente l'argomento trattato durante le lezioni tenute dall'autore agli studenti del primo anno al corso di laurea triennale in tecniche di allevamento del cane di razza ed educazione cinofila, presso la Facoltà di medicina veterinaria dell'Università degli studi di Pisa. L'approccio all'argomento didattico parte dal tema generale dell'origine delle specie presentato in versione diversificata dall'univocità imperante negli ambienti scientifici, affinché il lettore possa disporre di adeguate informazioni per meditare personalmente sugli spunti di credibilità offerti dalla controparte del conformismo accademico. Il testo entra poi nella specificità dell'origine del cane per destinarsi verso la biodiversità del molosso attuale, soffermando sullo scenario di speciazione del lupo ed approdando alla fonte originaria delle razze molossoidi mediante la distinzione tra l'aspetto criptozoologico e le prove testimoniali inerenti al mastino tibetano. La trattazione è infine completata dall'evoluzione storica degli antichi molossi sviluppati nella molteplicità delle razze in epoca moderna. La presentazione di ben 350 razze molossoidi ed affini attuali, sia internazionalmente riconosciute che rare, è corredata da oltre mille foto, molte delle quali fornite da una sessantina di allevatori italiani e stranieri. Leggi di

Dettagli Aggiungi al carrello

41,80

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Vita da pastore, studio sulle origini dei cani da gregge alpini. di Federico Torresan -10%

Vita da pastore, studio sulle origini dei cani da gregge alpini. di Federico Torresan

€ 25,00 € 22,50

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile). Consegna stimata in 10 giorni a partire dalla ricezione del pagamento.   VITA DA PASTORE STUDIO SULLE ORIGINI DEI CANI DA GREGGE ALPINI 170 pagine – 25,00 euro Autore: Federico Torresan Questo libro è frutto di uno studio approfondito a seguito di una lunga ricerca storica, come testimoniato anche dalla numerosa bibliografia riportata in calce. Nel presente libro l’autore si occupa della vita nella pastorizia attraverso i cani da gregge delle Alpi, affrontandone le origini fin dalla preistoria. Illustra poi con doviziosa cura i passaggi epocali dall’Età del Bronzo all’era moderna, raccontando la storia genetica del mantello “merle” che rappresenta un elemento determinante della tipicità dei cani da pastore alpini per la conduzione del gregge per quanto è presente in queste etnie. Dedica un capitolo solo allo spagnolo Carea Leonés per poi addentrarsi nelle varie etnie canine pastorali francesi, ungheresi, britanniche, australiane e americane. Un altro capitolo particolareggiato è quello dedicato ad un antico cane da pastore della Germania come l’Altdeutscher Hutehunde, senza però tralasciare le altre etnie tedesche. L’autore ovviamente arriva poi ad approfondire i cani da pastore italiani che oggi sono ritornati in auge grazie alle maggiori attenzioni cui vengono sottoposti da parte non solo degli appassionati ma anche degli enti istituzionali. A corredo del tema l’autore non poteva far mancare anche un’attenta analisi storica sulle pecore, con particolare riguardo all’epopea delle merino. Lo stesso dicasi per i sistemi pastorali antichi e le organizzazioni che li gestivano, fra cui spicca la spagnola “Mesta”. Un mondo quello pastorale che quindi ha consentito lo sviluppo di tradizioni transumanti in cui anche i cani da conduzione del gregge erano parte integrante attiva dell’economica rurale, al punto che nei vari paesi hanno preso ad esistere varie etnie locali legate ad un determinato territorio proprio per necessità ausiliaria ai pastori. In Italia non vi è stato certo meno sviluppo che altrove e oggi non mancano anche nel nostro Paese diversi gruppi etnici di cani conduttori che, pur avvicinandosi sotto il profilo di un tipo comune, restano indissolubilmente varianti di una biodiversità canina autoctona che ciascun territorio d’origine ha plasmato con quelle differenze che portano a distinguerle le une dalle altre per formare un nutrito patrimonio cinotecnico rustico di elevata cultura tradizionale. Questo libro affronta quindi un panorama di gruppi etnici alcuni dei quali già in fase più o meno avanzata per diventare razze ufficiali secondo le regole stabilite dagli enti cinofili nazionali, ma non ne tralascia altri che rappresentano pur sempre una spaccato rurale ugualmente da preservare con altrettanta attenzione. Federico Torresan, autore di questo libro, si interessa di ricerche storiche sulla Grande Guerra ma anche di cinofilia. È co-fondatore e vicepresidente della SIPaLL (Società Italiana Pastore della Lessinia e del Lagorai). Si occupa di addestramento e comportamento animale da oltre un ventennio. Come autore conta premi in diversi concorsi letterari. Secondo classificato alla prima edizione del “Festival Giallo Garda” nel 2016 e primo nel 2017. Vincitore anche del concorso per racconti gialli organizzato dalla più antica distilleria d’Italia (Fratelli Brunello). Vincitore inoltre per due anni consecutivi del concorso “Turno di Notte” su incipit del noto scrittore Carlo Lucarelli. Nel 2019 finalista al Giallo Festival di Bologna nella categoria “Miglior protagonista maschile”. I suoi racconti noir, gialli e storici sono pubblicati in numerose antologie e siti specializzati. Collabora come autore con varie riviste e blog. Con la casa editrice “Antonio Crepaldi Editore” ha pubblicato anche il libro “CANI SOLDATO Eroi dimenticati della Grande Guerra (storia e immagini del cane militare nella Prima Guerra Mondiale)”. INDICE Presentazione…………………………………………………………pag. 7 Profilo dell’autore…………………………………………………….pag. 9 Introduzione…………………………………………………………pag. 11 Alle origini del cane da pastore……………………………………..pag. 13 Il cane nella preistoria alpina………………………………………..pag. 17 Le grandi migrazioni dell’Età del Bronzo…………………………..pag. 23 Dall’epoca romana al medioevo…………………………………….pag. 31 Dal medioevo all’epoca moderna – Storia di un gene………………pag. 41 Carea Leonés………………………………………………………..pag. 43 L’Onorato Consiglio della Mesta…………………………………...pag. 53 La pecora Churra……………………………………………………pag. 57 L’epopea Merino……………………………………………………pag. 61 I cani francesi……………………………………………………….pag. 65 I cani ungheresi……………………………………………………..pag. 81 I cani della Gran Bretagna………………………………………….pag. 83 I cani australiani……………………………………………………pag. 89 I cani americani……………………………………………………..pag.95 Altdeutscher Hutehunde…………………………………………….pag. 99 I cani italiani……………………………………………………….pag. 107 Uno studio genetico………………………………………………..pag. 139 Conclusioni………………………………………………………...pag. 143 Riconoscimento ENCI del Pastore della Lessinia e del Lagorai e del Cane delle Alpi Apuane………………………………………………….pag. 145 Bibliografia………………………………………………………...pag.

Dettagli Aggiungi al carrello

22,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Presentazione del cane in esposizione, di Anne Tureen -9%

Presentazione del cane in esposizione, di Anne Tureen

€ 32,00 € 29,00

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile ​​​​​​​PRESENTAZIONE DEL CANE IN ESPOSIZIONE   ASPETTI E RETROSCENA DELL’HANDLING   280 pagine    Autrice: Anne Tureen   Con il contributo di: Bo Bengtson, Laura Sabatini, Francesca Simola, Mia Ejerstadt, Juraj Sockolic, The Hangstroms, Richard Hellman, Bill Shelton, Donna Hills, Gabriel Rangel, Peter Green, Anne-Christine Christ, Tony Barker, Rudi Baldi   Questo libro, versione italiana del testo in lingua inglese “Dog Show Handling” della stessa autrice, offre un tour concentrato nel mondo della presentazione del cane nelle esposizioni. Le voci di handlers dall’Europa agli USA, alcuni famosi e altri meno, condividono in questo volume le vicende che li hanno portati nell’ambiente dell’handling e che cosa vi hanno trovato, fornendo consigli utili, grazie alle loro esperienze. Un capitolo esplora i concetti base su come allevare un cane da esposizione e le tecniche per prepararlo e presentarlo. Questo è un testo anche divertente, pieno di aneddoti e perle di saggezza, che potranno essere di stimolo tanto agli handlers alle prime armi quanto a quelli di maggior esperienza, per potersi migliorare ogni giorno di più.   Anne Tureen, autrice di questo libro, è di origine statunitense ma vive e lavora in Italia. Alleva Irish Terrier in Toscana con l’affisso “Tuscan Red” e frequenta da anni il mondo delle esposizioni canine. Cura la rubrica giornalistica «The Literary Dog» nella rivista internazionale in lingua inglese «Best in Show magazine» e scrive articoli su vari argomenti anche per altre pubblicazioni. È addestratore qualificato ENCI e giudice di esposizione ENCI / FCI abilitata all’Irish Terrier.   INDICE   Dedica.......................................................... pag. 7 Ringraziamenti............................................. pag. 9 Avvertenza................................................... pag. 9   Introduzione dell’autrice............................ pag. 11   Riflessioni sul potenziale dei nostri cani.......................... pag. 11 Le tue responsabilità...................................................... pag. 13 Raggiungere il traguardo................................................ pag. 14   1. Riflessioni sull’handling.......................... pag. 17 Intervista a Bo Bengtson (Svezia e USA)   2. Crescere un cane da esposizione.............. pag. 29 di Anne Tureen con Laura Sabatini e Francesca Simola del Lakota Training Center (Roma)   A partire dal primo giorno.............................................. pag. 29 Iniziare a lavorare........................................................... pag. 35 Luring o shaping?........................................................... pag. 36 Marcare: creazione del legame......................................... pag. 37 Primi esercizi.................................................................. pag. 39 I risultati........................................................................ pag. 45 Assegnare un segnale vocale............................................ pag. 46 Cosa può andare storto?................................................. pag. 48 Chiusura della sessione.................................................... pag. 49 Generalizzazione.............................................................. pag. 51 Infanzia di un cane da esposizione................................... pag. 52 Ulteriori esercizi iniziali.................................................. pag. 58 Mi aspetto qualcosa da te cucciolo!................................. pag. 60 Controllo dell’impulso..................................................... pag. 62 Giocare........................................................................... pag. 65 Stacking.......................................................................... pag. 69 Free stacking.................................................................. pag. 82 Correzioni dello «stack in free»........................................ pag. 84 Conduzione al guinzaglio................................................. pag. 86 Migliorare la propria leadership nella conduzione............ pag. 92 La prima esposizione....................................................... pag. 94 Riassumendo.................................................................. pag. 99   3. Il mestiere del ring................................ pag. 101 Intervista a Mia Ejerstad (Svezia e Italia)   4. Gestione quotidiana del cane da esposizione.............................. pag. 113 Intervista a Juraj Sockolić (Croazia e Germania)   5. Una famiglia di handlers proprietari e allevatori.............................. pag. 133 Intervista agli Hagströms (Svezia)   6. Deve venire dal cuore............................ pag. 143 Intervista a Richard Hellman (USA e Italia)   7. Ogni dettaglio ha la sua importanza.... pag. 155 Intervista a Bill Shelton (USA)   8. Lungo il viaggio.................................... pag. 173 Intervista a Donna Hills (USA) 9. Una vita impegnativa ma meravigliosa........................................ pag. 187 Intervista a Gabriel Rangel (Messico e USA)   10. Uno scenario mutevole........................ pag. 215 Intervista a Peter Green (Galles e USA)   Un altro punto di vista............................. pag. 229 Interviste a Anne-Christine Christ (Svizzera e Francia), Tony Barker (Regno Unito e USA), Rudi Baldi (Italia e USA)   Appendici................................................. pag. 245   A. Baricentro del cane.............................. pag. 247 B. Scheletro di un cane............................. pag. 248 C. Varie parti di un cane........................... pag. 249 D. Classi delle esposizioni.......................... pag. 250   Glossario .................................................. pag. 265   Bibliografia e approfondimenti................. pag. 269 Altri testi sull’handling................................................. pag. 275   Elenco delle illustrazioni e crediti     pag. 277    

Dettagli Aggiungi al carrello

29,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello