Etologia cognitiva. Introduzione all’educazione cinofila di Giusy Mazzalupi

-5%

23,80

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile

Circa 10 giorni per la consegna
​​​​​​​Spedizione inclusa

  • Editore: Crepaldi
  • Anno edizione: 2018
  • In commercio dal: 21 febbraio 2018
  • Tipo: Libro universitario
  • Pagine: 92 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788896635650
​​​​​​​Questo libro è un pregevole saggio scientifico che promuove e divulga la cultura etologica attraverso buone pratiche e con ricerche. L’etologica cognitiva viene qui divulgata nel suo impianto scientifico a partire dalle origini della disciplina. prosegue illustrando le caratteristiche generali della psicologia cognitivista, passando dai processi di conoscenza ed apprendimento all’insegnamento come relazione educativa, poi all’ambiente in cui il soggetto viene sottoposto all’apprendimento, che è sempre di fondamentale importanza per l’esito finale. Il libro si conclude ricorrendo alla revisione critica della disciplina con l’analisi di alcuni limiti del cognitivismo che si rendono necessari per questione di chiarezza. Una cospicua bibliografia specialistica sull’argomento offre l’opportunità di verifica delle citazioni cui l’autrice fa riferimento nel testo, oltre a rinviare per approfondimenti mirati.

23,80

Aggiungi
Acquista
SKU: L-eto Category:

Descrizione Prodotto

Per questo prodotto il pagamento in contrassegno non è possibile

Circa 10 giorni per la consegna
​​​​​​​Spedizione inclusa

  • Editore: Crepaldi
  • Anno edizione: 2018
  • In commercio dal: 21 febbraio 2018
  • Tipo: Libro universitario
  • Pagine: 92 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788896635650
​​​​​​​Questo libro è un pregevole saggio scientifico che promuove e divulga la cultura etologica attraverso buone pratiche e con ricerche. L’etologica cognitiva viene qui divulgata nel suo impianto scientifico a partire dalle origini della disciplina. prosegue illustrando le caratteristiche generali della psicologia cognitivista, passando dai processi di conoscenza ed apprendimento all’insegnamento come relazione educativa, poi all’ambiente in cui il soggetto viene sottoposto all’apprendimento, che è sempre di fondamentale importanza per l’esito finale. Il libro si conclude ricorrendo alla revisione critica della disciplina con l’analisi di alcuni limiti del cognitivismo che si rendono necessari per questione di chiarezza. Una cospicua bibliografia specialistica sull’argomento offre l’opportunità di verifica delle citazioni cui l’autrice fa riferimento nel testo, oltre a rinviare per approfondimenti mirati.
PRODUTTORE

Crepaldi Editore